Gli incontri si svolgono in piccoli gruppi eterogenei con cadenza settimanale e trattano i seguenti argomenti:

  1. Respirazione e rilassamento (si prefigge l’obiettivo di raggiungere maggiore consapevolezza della propria modalità respiratoria al fine di migliorarne l’esecuzione determinando vantaggi diretti e indiretti).
  2. Ginnastica facciale (si prefigge l’obiettivo di agire direttamente sulla muscolatura facciale per mantenere e/o ripristinare la mimica del volto, al fine di raggiungere una maggiore consapevolezza dei movimenti del distretto facciale e dei muscoli in esso coinvolti e al fine di rendere ciascun partecipante autonomo nell’autosomministrazione degli esercizi quotidiani. Ciò porta ad una maggiore elasticità e tono dei muscoli del viso, ad una migliore espressività del viso e a miglioramenti della circolazione sanguigna e linfatica, con conseguente pelle del viso più sana).
  3. Prassie bocca/lingua e articolazione (gli esercizi proposti servono a migliorare la produzione verbale poiché i movimenti eseguiti coinvolgono direttamente e indirettamente la muscolatura fonoarticolatoria, agendo sul tono muscolare, sulla velocità di esecuzione e sulla precisione).

Oltre le attività svolte in gruppi, tutti gli associati possono fruire del protocollo di trattamento logopedico individuale LSVT® LOUD

Le terapie sono svolte presso l’Associazione grazie alla collaborazione della Dott.ssa Elisa Marcaccioli, Laureata in Logopedia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia di Perugia e certificata dalla LSVT Foundation per svolgere terapia specifica della voce nel Parkinson, come segnalato dalle Linee Guida 2013.

LSVT® LOUD (Lee Siverman Voice Trattament):

E’ un metodo innovativo e clinicamente testato per il trattamento della voce e dell’eloquio impiegato nella patologia neurologica dell’adulto e del bambino con particolare attenzione alla malattia di Parkinson. Solo i terapisti certificati LSTV® LOUD[1] possono applicare questo protocollo riabilitativo le cui prove di evidenza scientifiche clinicamente testate, sono state classificate di I livello. L’utilizzo di questo innovativo protocollo terapeutico garantisce a tutti coloro che se ne avvalgono un miglioramento della forza (intesa sia come volume che durata) e della qualità della voce con effetti permanenti nel tempo (da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 2 anni).

I risultati ottenuti vanno ben oltre la forza vocale propagandosi come un “effetto a cascata” sulla mimica facciale, sulla fonazione (migliorando l’articolazione, l’adduzione delle corde vocali e l’elevazione laringea), sulla respirazione (sforzo e coordinazione) con impatto potenziale sulla deglutizione.

Come funziona?

La somministrazione del programma specificatamente studiata per individui con malattia di Parkinson è conforme alle teorie di apprendimento motorio e acquisizione di abilità [Vedolini 1997, Schmidt & Lee 1999] e conforme ai principi della plasticità nervosa [Kleim & Jones 2008]. Si struttura in 4 sedute consecutive di 1 ora l’una per 4 settimane (in totale 16 sedute individuali).

L’origine dei disturbi verbali nella malattia di Parkinson risiedono nelle difficoltà motorie (che possono manifestarsi con  respirazione alterata, articolazione imprecisa, affievolimento della voce, intonazione monotona, velocità di eloquio variabile, ripetizione incontrollate di parole/sillabe) nelle difficoltà sensoriali[2] (che inducono a percepire come normale il proprio volume di voce quando si tratta di un bisbiglio) e nelle difficoltà neuropsicologiche (responsabili della disfunzione dello stimolo interno che funge da molla per il movimento e che di fatto si traduce con la difficoltà ad iniziare a parlare, camminare ecc..). Tutti questi aspetti sono contenuti in un unico focus: il volume della voce.

Lavorare sulla voce mediante uno sforzo intenso ed elevato migliora la qualità vocale e l’intellegibilità, con ripercussioni positive su tutte le variabili verbali e non (come la mimica facciale e la deglutizione).

Certificazione LSVT®

LSVT® è un marchio registrato presso gli organi competenti negli Stati Uniti ed in Australia ed è protetto nell’Unione Europea ed in Sud Africa. Il marchio è posseduto dalla “LSVT® Foundation”, un’organizzazione senza scopi di lucro del Colorado. L’uso del nome “LSVT” e del marchio LSVT® è possibile solo ai clinici e ai terapisti della voce e del linguaggio, che sono stati certificati dalla LSVT® Foundation. L’uso del marchio LSVT® in attività cliniche è una violazione delle leggi internazionali sulla proprietà e sul copyright, se il clinico che l’utilizza nelle terapie fornite ai pazienti non è stato certificato dalla LSVT® Foundation.

 l’anomala attività nella corteccia uditiva fa si che il malato di Parkinson riceva un’errata informazione rispetto al proprio volume di voce reputandolo normale e negando che sia ridotto – solo mediante l’ascolto della propria voce registrata acquisisce la consapevolezza di quanto il suo volume sia ridotto rispetto a quello normale